Fedro

 

FEDRO, giovane discepolo di Socrate e tra l’altro amico di Platone è colui che propone e introduce l’argomento del simposio.

MODALITA’ DI TRATTAZIONE DELL’ARGOMENTO:Inizia a tessere le lodi del dio Amore in chiave divina e mitologica facendo riferimento a parole di grandi filosofi e poeti tra cui Omero, Parmenide ed Esiodo.

CONTENUTI PRINCIPALI DEL SUO DISCORSO: Il giovane filosofo sottolinea dunque il tema dell’ “utilità” del dio specialmente dal punto di vista comunitario con riferimento alle dottrine di Socrate e Platone.

Amore è il più antico e il più onorato degli dei e per gli uomini il più efficace, e in vita e in morte, al conseguimento della virtù e della felicità.”

vai alla pagina di Pausania

torna alla home