Ultima modifica: 8 Dicembre 2017

Cronologia degli spettacoli prodotti

Casa della Memoria 4 Dicembre 2017:

Il gruppo del Laboratorio teatrale del Liceo Vittorini rappresenta “Una recita italiana”.
Storia di una compagnia teatrale che recita l’”Orestea” tra il 1918 e il 1948, narrando il passaggio tra Monarchia, Dittatura e Repubblica democratica.

Anno scolastico 2013-14:

  • Punizione (laboratorio primo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Fulvia Leardini.
  • C’è ancora bisogno di Teresa Batista (laboratorio secondo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente il prof. Alessandro Pizzoccheri.

Anno scolastico 2009-10:

  • Alex ha messo le ali (laboratorio primo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Fulvia Leardini.
  • Quando meno te lo aspetti (laboratorio secondo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente il prof. Alessandro Pizzoccheri.

Anno scolastico 2006-07:

  • Col fiato sul collo (laboratorio primo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Maria Giulia Brunetta.
  • Conosci tu il paese dove fioriscono gli aranci? (laboratorio secondo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente il Prof. Alessandro Pizzoccheri.

IL VITTORINI IN AUSTRALIA: BEN 7 RAPPRESENTAZIONI DELLO SPETTACOLO “CONOSCI TU IL PAESE DOVE FIORISCONO GLI ARANCI?” E SCAMBIO CULTURALE CON MELBOURNE

Anno scolastico 2005-06:

  • La luce degli specchi (laboratorio primo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente il Prof. Alessandro Pizzoccheri.
  • Incognita Amleto (laboratorio secondo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Maria Giulia Brunetta.

Anno scolastico 2004-05:

  • Il giorno dopo la fine del mondo (laboratorio primo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente il Prof. Alessandro Pizzoccheri.
  • Il teorema del Drago a tre teste (laboratorio secondo livello), condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Maria Giulia Brunetta.

Anno scolastico 2003-04:

  • “La luce di Delft” (laboratorio primo livello), sull’Olanda del Seicento,dalla caccia alle streghe all’Illuminismo alla luce dei quadri di Vermeer, condotto dal regista Marco Pernich, referente il Prof. Alessandro Pizzoccheri.
  • “Milano: futuro anteriore” (laboratorio secondo livello), sulla società milanese nei primi anni del boom economico, condotto dal regista Marco Pernich, referente la Prof. Maria Giulia Brunetta.

Anno scolastico 2002-03:

  • “Il grande viaggio” (laboratorio primo livello), sul tema della diversità.
  • “1924: idi di marzo” (laboratorio secondo livello), sul “Giulio Cesare” di Shakespeare.

Anno scolastico 2001-02:

  • “La ragioni e i roghi” (laboratorio primo livello).
  • “La storia del Paradiso” (laboratorio secondo livello).

Anno scolastico 2000-01:

  • “Firenze ’66: uomini, acqua e opere” (laboratorio primo livello), uno spettacolo sull’alluvione di Firenze.
  • “Nebbie sui giardini d’Europa” (laboratorio secondo livello), un nuovo spettacolo sulla Shoah, che ha debuttato il 27 gennaio 2001, nell’Anniversario della liberazione di Auschwitz e che è stato rappresentato più volte nel Liceo e presso altre scuole dell’hinterland milanese.

Premi: 1° PREMIO del Concorso indetto in memoria di Tamar Licht dall’Associazione Figli della Shoah nell’ambito della mostra “Per non dimenticare la Shoah”; 1° PREMIO VII Festival Internazionale “Arte a scuola”, Spoleto-Terni, 6-11 maggio 2002.

Anno scolastico 1999-2000:

  • “Parlando in silenzio del tempo spezzato” (laboratorio primo livello), uno spettacolo sulla tragedia del Vajont, rappresentato più volte, oltre che all’interno del liceo, in altre scuole cittadine e al teatro Barrios, nell’ambito della quarta rassegna di Teatro della Scuola, organizzata dalla Scuola media Rinascita.
  • “Una storia degli anni di piombo” (laboratorio secondo livello), uno spettacolo sul terrorismo, ultima parte di una trilogia sulla storia d’Italia, che ha visto coinvolti anche gli studenti dei laboratori del liceo Berchet e del liceo Allende.

Premi: DELFINO D’ARGENTO, PREMIO SPECIALE PER L’EDUCAZIONE ALLO WORLD EDUCATIONAL FESTIVAL DI SAN REMO, 5-6 maggio 2000.

Anno scolastico 1998-99:

  • “Terrae-motus” ( laboratorio primo livello), uno spettacolo su tematiche ecologiche.
  • “La notte dei giganti” (laboratorio secondo livello), tratto dal testo teatrale di Pirandello.

Premi: Convegno pirandelliano di Agrigento del ‘99.

  • Mimesis: mimo ed espressione corporea (laboratorio primo e secondo livello), condotto da “Quelli di Grock”, referenti le Proff. Ecanti e Brunetta.

Anno scolastico 1997-98:

  • “Storia delle abitudini di un’educazione sentimentale” (laboratorio primo livello)
  • “Quadri della vita di Galileo” (laboratorio secondo livello), tratto dal capolavoro di Brecht.
  • Mimesis: mimo ed espressione corporea ( laboratorio primo livello), condotto da “Quelli di Grock”.

Anno scolastico 1996-97:

  • “Il liceo di Piazza Frattini” (laboratorio primo livello), uno spettacolo ispirato al libro di Ettore Barelli.
  • “Alla periferia di Amleto” (laboratorio secondo livello), ispirato alla tragedia di Shakespeare .

Anno scolastico 1995-96:

  • “Un treno per Asso”, (laboratorio primo livello).
  • “Canto del popolo massacrato” (laboratorio secondo livello)

Premi: Premio San Fedele per il miglior spettacolo del Festival ‘96 “Spettacolo come Scuola”.

Anno scolastico 1994-95:

  • “La frattura del miocardio” ( laboratorio primo livello), uno spettacolo ispirato alla lettura del testo di Jacques Fasten.
  • “Libro di Ipazia” (laboratorio secondo livello), uno spettacolo ispirato al libro di Mario Luzi, realizzato con la collaborazione di Raffaella Chillè.

Anno scolastico 1993-94:

  • “Della notte” (laboratorio primo livello), libera rivisitazione del “Sogno di una notte di mezza estate” di W. Shakespeare, a metafora di un viaggio iniziatico dalla pre-adolescenza alla adolescenza.
  • “Quattro fratelli” (laboratorio secondo livello), liberamente ispirato alla “Antigone” di Sofocle.

Premi: XIII Rassegna Nazionale di Teatro per la Scuola di Serra S. Quirico; Progetto “Gioventù per l’Europa, III Fase, Az. II”, Grenoble

  • “A che punto è la notte?” (laboratorio classe V, Prof. Zennaro), uno spettacolo epico sulla tragedia della Shoah, a conclusione di un lungo lavoro di ricerca e di approfondimento sulle vicende del popolo ebraico durante la seconda guerra mondiale.

Anno scolastico 1992-93:

  • “Un anno di scuola” , ispirato ad un racconto di G. Stuparich, con un copione costruito sulle improvvisazioni via via rielaborate, nate dal vissuto degli adolescenti partecipanti.